Quali e quanti tipi di caffè esistono in commercio?
6 agosto 2018
Cos’è il caffè sospeso?
14 settembre 2018

Ecco come realizzare il sapone al caffè, che grazie alle sue peculiari caratteristiche lenitive e scrubbanti può essere utilizzato anche come bagnoschiuma al caffè

Grazie al processo di saponificazione, che con gli strumenti moderni è facilmente realizzabile anche in casa, è possibile creare un sapone “fai da te” con pochi e semplici ingredienti. In questo articolo scopriremo come realizzare il sapone al caffè, che oltre ad avere una funzione lenitiva e scrubbante, inonderà il bagno di un odore intenso e piacevole. Prima di cominciare, per la vostra sicurezza, procuratevi questi strumenti da indossare durante la saponificazione: guanti, occhialini protettivi e mascherina. Per gli ingredienti invece assicuratevi di avere:

  • 1000 gr di olio di extravergine di oliva
  • 300 gr di caffè liquido
  • 128 gr di soda caustica
  • Caffè recuperato dalla moka, conservato su un termosifone o una stufa per farlo asciugare

Come preparare il sapone al caffè fatto in casa

Possiamo iniziare con la nostra ricetta. Fate il caffè e lasciatelo raffreddare, quindi prendetene 300 gr e mettetelo in una pentola di acciaio, dove aggiungerete 128 gr di soda caustica mescolando per bene. In questa fase si sprigioneranno vapori tossici, quindi dovete assolutamente allontanarvi per evitare di inalarli. In 15 minuti la soluzione arriverà a circa 45 gradi, nel frattempo mettete un chilo di olio di extravergine di oliva in un pentolino e lasciatelo bollire. Nel momento in cui le due soluzioni arriveranno a 45 gradi, versate l’olio nella miscela con la soda utilizzando un minipimer ad immersione. Tenete il frullatore in basso per evitare schizzi.

Quando si inizia a formare una patina sulla miscela, il cosiddetto nastro, smettete di frullare e aggiungete il caffè precedentemente essiccato, amalgamando per bene il tutto. A questo punto versate la miscela ottenuta negli stampi e posizionateli in un luogo buio, lontano da bambini ed animali, per circa 48 ore. Passato questo tempo togliete il sapone dagli stampi, tagliatelo, riponetelo in una cassetta di legno e lasciatelo stagionare per 30-40 giorni, durante i quali perderà la sua causticità. Ecco il vostro sapone al caffè, che grazie alle sua capacità cosmetiche può essere utilizzato anche come bagnoschiuma.

Lascia un commento
Italiano