Caffè ed esposizione solare

Perché si mescola il caffè in senso orario?
29 giugno 2018
I tre cocktail più buoni a base di caffè
11 luglio 2018

Realizzando un autoabbronzante a base di caffè è possibile donare alla pelle un’abbronzatura intensa e dorata, ma occhio all’eccessiva esposizione solare

Quando arriva l’estate tutti vogliamo avere una bella abbronzatura dorata, tuttavia bisogna prendere la tintarella con molta attenzione e con buon senso. L’esposizione solare nei primi giorni di mare deve essere molto graduale, soprattutto per chi ha una pelle delicata e molto chiara. Anche sotto l’ombrellone bisogna applicare un protettivo, poiché i raggi solari filtrano ugualmente. Allo stesso modo l’esposizione solare può essere pericolosa anche nelle giornate nuvolose, poiché le radiazioni UVB filtrano tra le nuvole, anche se non sentiamo la sensazione di calore. Avere un’abbronzatura perfetta dopo 2-3 giorni di mare è quindi impossibile, tuttavia esistono dei metodi per ottenere un’abbronzatura finta che sembra vera. Come? Realizzando un autoabbronzante a base di caffè.

Come realizzare un autoabbronzante a base di caffè

Innanzitutto preparate un caffè, preferibilmente ristretto, se desiderate dare al vostro corpo un’abbronzatura molto scura. Lasciatelo raffreddare per qualche minuto, e successivamente aggiungete una crema corpo bianca, neutra e non profumata. Mescolate gli ingredienti fino ad amalgamarli completamente. Versate tutto il composto ottenuto in una bottiglia, così potrete conservare la crema in eccesso per poi riutilizzarla per altri trattamenti. Massaggiate la crema su tutto il corpo e lasciatela asciugare. Ripetete quest’operazione una volta a settimana per ottenere un risultato soddisfacente. Quando stendete la crema tamponate leggermente le ginocchia, i gomiti e le caviglie, in modo da dare un’abbronzatura più omogenea. Queste zone secche assorbono l’abbronzante molto più delle altre, e quindi tendono a diventare più scure.

Che relazione c’è tra caffè ed esposizione solare? Iniziamo col dire che l’autoabbronzante a base di caffè non è un’abbronzatura vera e propria, ma può preparare il corpo alla tintarella. Col passare dei giorni il corpo prenderà un’abbronzatura naturale, e quando succederà non avrete più bisogno dell’autoabbronzante da voi realizzato. Naturalmente dovete continuare a seguire le regole per difendervi dall’esposizione solare, in quanto l’autoabbronzante a base di caffè “colora” il vostro corpo, ma non funge come protezione solare contro i raggi UV.

Lascia un commento
Italiano